Everywhere is Gaia

DON’T STOP

in Viaggi

Quest’anno, ammetto, ho toppato di brutto. Dopo anni e anni che non mi perdo una festa della donna per fare un monologo su noi donne e sulle nostre qualità da esseri perfetti e irripetibili, quest’anno non ho trovato ispirazione. Vuoto totale. Forse è perché nell’enormità di questa città non c’è uno dico un pakistano che venda la mimosa, e questo mi ha fatto passar la poesia (Trump please facciamo un visto per i pakistani con la mimosa). Ma forse anche perché l’altro giorno a pranzo, quel santo uomo di Alessandro, che ogni…continua a leggere

Spegnitrice di fornelli

in Viaggi

Mi è appena capitata una di quelle cose che devo raccontare subito o scrivere da qualche parte, perché altrimenti domattina mi sveglio e non ci credo. Questa sera me la ricorderò come quella sera in cui a mezzanotte meno un quarto sono entrata in casa di sconosciuti A SPEGNERE IL FORNELLO. Dunque, esco dalla metro e piove, decido di non prendere la bici ma di camminare fino a casa. Sono quasi arrivata ed ecco che mi vedo una famigliola sotto la pioggia che mi viene incontro e  disperata iniziano a dirmi “please help…continua a leggere

Quella volta che..

in Viaggi

Voglio iniziare un nuovo capitolo del blog dove raccontare degli episodi che mi hanno fatto schiantare dal ridere o mi hanno fatto piangere, o magari disperare ma che meritano di essere ricordati. E voglio inaugurare questo capitolo onorando mia nonna, che se mi vedesse scrivere ora forse cercherebbe di fermarmi, ma so che la farò sorridere.  Insomma, mia nonna, nonna Romana, ha sempre abitato sopra di me. Sopra nel senso che salendo da casa mia arrivo nel suo giardino e salendo ancora una scala arrivo da mio babbo. Allora quest’estate…continua a leggere

“Esco un attimo, mi laureo e torno”

in Viaggi

Vorrei far rivivere il mio blog raccontandovi in due parole questo weekend lampo a Stoccolma, dove in molti mi hanno ricordato che non scrivo più. Roba da pazzi, ogni tanto scopro che questo blog ha veramente qualche lettore, pensa te. Vabbeh insomma, venerdì sera uscita dall’ufficio vado ad acchiappare al volo l’aereo per Stoccolma, ‘na super bazza con Norwegian Air da 230 dollari andata e ritorno in direttissima, che bellezza (ps. per i braccini come me Norwegian Air sta tirando fuori cifre assurde, tipo un diretto Stoccolma-New York a 80…continua a leggere

25 volte GRAZIE

in Viaggi

Mi ritrovo sempre a farlo a scoppio ritardato, ma vorrei dire un GRAZIE mega gigante a tutti quelli che mi hanno fatto gli auguri in qualsiasi modo e con qualsiasi tecnologia l’uomo abbia scoperto. GRAZIE, solo e semplicemente grazie ad ognuno di voi, a cui probabilmente non ho ancora risposto ma a cui giuro sono veramente grata. Lo dico ogni anno e sarò monotona, ma quando si è lontani anche solo ricevere un messaggino o due parole dettate dal cuore rendono davvero una giornata speciale. E quando il messaggino si…continua a leggere

How to get the best view of NY FOR FREE

in Viaggi

Questo articolo è politically incorrect, ma ho deciso di iniziare a condividere i segreti per sopravvivere a questa città senza svenarsi. New York è una città cara, non c’è nulla da fare. Conta che trovare una stanza a Manhattan per $1300 vuol dire tipo trovare una super bazza. Cioè, 1300 cazzo di dollari per 9 metri quadrati in una casa vecchia, magari con altre 4 persone e solo un bagno, senza ascensore e la lavanderia a gettoni a 5 isolati di distanza. Il lordone di turno che si lava una…continua a leggere

Tranquilli, NY non si ferma

in Viaggi

A 12 ore dallo scoppio di questa bomba che ancora di che bomba si tratti non s’è capito, scrivo per condividere con voi la pacatezza con cui il tutto viene gestito dagli americani, e per dire a tutti quelli che mi stanno scrivendo che è tutto a posto. Ieri sera al momento dell’esplosione ero di fronte al Flatiron Building, alias circa 200 metri da dove è scoppiato il bidone con dentro l’ordigno. Eravamo appena uscite da Eataly, stavamo camminando e all’improvviso abbiamo sentito una gran botta e tutti per strada…continua a leggere

Disagio a Central Park

in Viaggi

Scrivo in diretta da Central Park, spiaggiata per combattere il jet lag che mi tiene sveglia da stamattina alle 4 e soprattutto i 32 gradi di New York. Sono allo Sheep Meadow, una distesa verde nel cuore del parco dove oltre alle mille persone spiaggiate in costume come me ce ne sono altrettante che giocano a qualsiasi tipo di sport, e qualche gruppo che festeggia compleanni, baby shower e vai a sapere cos’altro. Insomma c’è un po’ di tutto. In tutto sto marasma dove finisco?Esattamente nella traiettoria di due cinesi…continua a leggere

Ricomincio da qui

in Viaggi

“Il mondo è un libro, e chi non viaggia ne conosce solo una pagina” Sant’Agostino Il mio blog ricomincia da qui, dal volo British Airways 581 delle 21.55 che da Malpensa mi sta portando a Londra. Voglio che ricominci da qui, da dove tutto è iniziato un anno fa, perché ormai questo blog è diventato un po’ una mascotte, un compagno di viaggio, una di quelle cose che tiri fuori quando fai la valigia. Tipo la cuffia da doccia che rubi dagli hotel, o quell’orribile cuscino da collo che incastrato…continua a leggere

LAUREA 2.0

in Viaggi

Ho 10 minuti prima che il mio aereo parta, quindi ho soli dieci minuti per ringraziare tutti quelli che hanno reso questa laurea speciale e per ricordare a tutti quanto è bello studiare. Perché laurearsi una volta è bello, ma laurearsi la seconda è ancora meglio. Dopo una settimana di festeggiamenti posso solo ringraziare tutte le persone che ci sono state, che hanno preso un pulmino modello gita al mare del martedì e si sono fatte 600km solo per sentirmi parlare ininterrottamente per 10 minuti in inglese con occhi che…continua a leggere